Assicurazione di responsabilità civile (RC)

Essere riconosciuti civilmente responsabili di un danno causato da terze persone può evere conseguenze anche gravi sul proprio patrimonio: l'entità del risarcimento che si può essere chiamati a pagare è del tutto imprevedibile, e può mettere in seria difficoltà un privato, una famiglia, ma anche un'azienda o un professionista.

Anche in questo caso il costo della polizza è legato al rischio assicurativo.

E' a questa eventualità che pensano le assicurazioni di responsabilità civile (RC), il cui scopo è "reintegrare il patrimonio dell'assicurato di quanto debba pagare a terzi per i danni di cui è giudicato civilmente responsabile".

L'assicuratore, dunque, indennizza l'assicurato (entro il limite prefissato dalla polizza assicurativa) nel caso in cui questi sia condannato a risarcire i danni provocati da altri.

La responsabilità diretta, è riferita cioè ad una azione compiuta direttamente dall' assicurato.

La responsabilità indiretta, è riferita ad azioni compiute da persone per le quali l'assicurato deve rispondere civilmente (per esempio i figli minorenni), o a sinistri provocati da cose o animali che appartengono all' assicurato o si trovano in un determinato rapporto con lui.

I danneggiati devono essere terzi, persone cioè estranee all'assicurato, non legate a questo da vincoli di parentela o economici: non possono essere risarciti dall'assicurazione quindi, in linea di massima, i danni recati dal coniuge o figli dell'assicurato, ed altri parenti che sono a suo carico o vivono con lui e ai sui dipendenti.

Fra i danni sono compresi anche quelli che derivano da reato colposo, mentre sono esclusi quelli che derivano da dolo, cioè da un'azione volontaria.

Sono risarcibili inoltre non soltanto i danni materiali, che comportano cioè una diminuzione nel valore di una cosa o di una persona, ma anche dai danni morali, "turbamento dello stato d'animo del danneggiato, che provocano in lui sofferenze psichiche e morali, e dimininuiscono la sua capacità di mantenere relazioni sociali".

I danni morali sono risarcibili soltanto quando il fatto illecito da cui derivano è considerato reato dalla legge, e quindi è perseguibile per querela; l'entità del risarcimento è affidata alla valutazione discrezionale del giudice.

RC Auto

La polizza di responsabilità civile di auto (RCA) non copre in realtà tutti i rischi legati all'auso dei veicoli. In particolare non intervengono quando il veicolo viene messo in moto o quando guidato da un minorenne.

Un altro caso non troppo raro è quello di un passeggero che urta un' altra autovettura, un ciclista o un passante aprendo improvvisamente la portiera. In una situazione del genere per risarcire i danni alla terza persona rimasta coinvolta, può intervenire soltanto un' assicurazione di responsabilità civile stipulata dal passeggero che a provocato l'incidente.

La garanzia RC dell'auto può essere compresa, attraverso un' apposita estenzione, in un contratto di RC della famiglia, con una spesa decisamente modesta.

Responsabilità Civile professionale

Avvocati e commercialisti, medici, dentisti, geometri, architetti e ingegneri: sono alcune categorie alle quali sono rivolte le assicurazioni di responsabilità civile professionale che, a differenza di quelle RC della famiglia, coprono i rischi legati all'attività lavorativa dell' assicurato.

Le regole generali, e quelle dei contratti di assicurazione sono sensibilmente diverse da professione a professione. In campo sanitario, per esempio, chi opera nelle strutture pubbliche è obbligato per legge all' assicurazione RC.

Polizze collettive sono quindi stipulate da ospedali ed enti per tutti coloro che lavorano in essi. I singoli medici possono tuttavia integrare tali polizze, il cui massimale può essere ritenuto inadeguato, con contratti individuali.

Unapolizza specifica è poi indispensabile per chi opera privatamente.

RC dell' abitazione

Anche il semplice fatto di possedere, o di avere in affitto, un'abitazione può portare a situazioni dalle quali deriva una richiesta di risarcimento danni: a questi fa riferimento la polizza di responsabilità civile della casa nelle garanzie legate ai rischi della casa.

I casi nono infiniti. La caduta di oggetti dai balconi e finestre o il distacco di cornicioni, grondaie, antenne: possono provocare danni alle cose o alle persone che si trovano sulla strada.

La fuoriuscita di acqua dagli elettrodomestici, tubature, impianti e servizi igienici; la caduta i un albero del giardino; una fuga di gas, uno scoppio, un incendio: possono danneggiare la proprietà dei vicini, o terze persone che si trovano nelle vicinanze.

Rischi di questo genere (e molti altri ancora) sono contemplati nelle normali assicurazioni di responsabilità civile della famiglia relativamente all'abitazione, ma è possibile estendere la garanzia anche a case abitate saltuariament.

Per chi abita in condominio, alcuni rischi sono compresi nella polizza globale fabbricati stipulata dall' amministratore: è bene conoscerne i contenuti per integrarla, eventualmente con la propria polizza.

Responsabilita Civile della famiglia

La polizza RC della famiglia garantisce all' assicuratoper tutti i danni che i componenti del nucleo familiare possono causare involontariamente a terzi nell' ambito della vita privata.

Si tratta dunque di proteggere il proprio patrimonio il proprio reddito dalle richieste di risarcimento che i terzi danneggiati possono avanzare in seguito al comportamento di uno dei componenti della famiglia o di persone legate ad essa con particolari vincoli, e in seguito fatti provocati da animali e cose che si trovano in rapporto con la famiglia.

RC degli animali

L' assicurazione di responsabilità civile della famiglia indennizza l' assicurato anche per i danni che i sui animali possono provocare a terzi: per esempio ferendo una persona o un altro animale, provocando la caduta di una persona, o causando incidenti stradali.

Gli animali domestici più mansueti (come i gatti o i cani di piccola taglia) e gli animali da cortile sono di norma compresi nella polizza base, ma gli altri (cani di grossa taglia, cavalli ...) richiedono franchigie e sovrapprezzi.

Gli animali esotici e feroci possono essere compresi soltanto in polizze assicurative su misura.

RC sport e hobby

Non tutte le attività sportive e ricreative sono coperte dall' assicurazione di responsabilità civile della famiglia.

Le polizze standard comprendono i danni recati a terzi durante la pratica di attività sportive a livello non agonistico e delle attività ricreative più comuni e non pericolose.

Per lo sport agonistico e per hobby pericolosi è necessario studiare garanzie specifiche con la compagnia.

Per quanto riguarda la caccia, il comportamento delle compagnie assicurative è alquanto vario: molte la esclusono dalle attività per il quale può valere la copertura; altre limitano la garanzia ai danni provocati sìdall' assicurato; altre ancora la estendono con un altro familiare; per esempio un figlio che deve essere espressamente indicato in polizza.

L' indennizzo dei danni provocati colposamente con armi è possible in ogni caso soltanto se l'assicurato è in regola con la legge per quanto riguarda la loro detenzione (porto d'armi, denuncia di possesso ...)

Siti web sulle assicurazioni per responsabilità civile:

www.assicurazione.eu in nessun caso deve essere letto come sollecito al pubblico risparmio.

*liberamente tratto da: l' ABC delle Assicurazioni - Cristina Conti - Sperling & Kupfer Editori (1995).