Assicurazione del gatto

Stipulare un assicurazione sui propri gatti può sembrare ad alcune persone, non amanti in modo particolare degli animali, un atto estremo, un gesto avventato, un azione a dir poco folle.

Se però ci si ferma a pensare a tutti i problemi che si possono evitare e ai vantaggi che si possono trarre si arriverà ad un unica conclusione possibile, che fare una polizza assicurativa sul proprio animale domestico può davvero risultare un grosso affare.

Se si prende come esempio una normale polizza assicurativa sulla vita di un uomo le considerazioni riguardo i benefici si trarranno senza ulteriori pensieri e scrupoli. Oggi in commercio se ne trovano di molto vantaggiose a prezzi bassi, perciò se si comincia a fare qualche preventivo la più adatta alle nostre possibilità e necessità si incontrerà velocemente.

Molte persone ipotizzano che regalare un cucciolo di gatto al proprio figlio sia sbagliato, perciò evitano di farlo ragionando solo sulle difficoltà che si andranno a creare, sarà difficile accudirlo e pulirlo, evitare che faccia danni e soprattutto evitare che si ammali, senza tener conto dei privilegi e del giovamento che l'adozione di un animale domestico (cane, cavallo o uccello che sia) può portare all'interno di un nucleo famigliare.

Infatti è ben noto che le persone in contatto con animali sono molto più aperte e affidabili di quelle che al contrario non ne hanno mai posseduto uno.

La maggior parte dei gatti, quando contraggono qualche malattia o hanno un incidente, purtoppo, li si lascia morire oppure gli si pratica l'eutanasia. Questo succede perchè le operazioni chirurgiche e le spese veterinarie a volte sono troppo onerose da fronteggiare, quindi si preferisce lasciare il gattino al proprio destino, nella "vana" speranza che si ristabilisca da solo.

Basterebbe che si stipulasse una polizza assicurativa sulla vita del proprio gatto e questi spiacevoli inconvenienti non si verificherebbero.

Per il momento mettiamo da parte le spese veterinarie e parliamo di un altro problema che si verifica spesso, il danno causato a terze persone dai nostri gatti, perchè se il nostro gatto fa dei danni gli unici ritenuti responsabili dalla legge siamo noi proprietari.

Anche un piccolo gattino, involontariamente, può creare enormi disagi, come per esempio andare in mezzo alla strada e creare un incidente, graffiare un bambino oppure rovinare la giacca appena acquistata di qualche nostro amico, insomma, se pensiamo alle eventualità che possono ferificarsi sia dentro casa che all'aperto sono davvero molte.

Fortunatamente molte compagnie assicurative offrono una vasta gamma di piani tariffari tenendo conto delle vostre esigenze e di quelle del vostro gatto, come ad esempio l'assistenza 24 ore su 24, il recupero dell'animale qual'ora si dovesse smarrire, l'informazione di possibili malattie che potrebbe contrarre in determinati luoghi.

Sicuramente il vostro veterinario di fiducia potrebbe consigliarvi la polizza con clausole meno restrittive, perchè finchè si tratta di visita e vaccini, si riesce a rientrare bene nel budget mensile, ma se parliamo di esami approfonditi o operazioni chirurgiche i costi sono davvero alti.

Un consiglio da tenere in considerazione prima di firmare qualsiasi contratto e di assicurarvi, è quello di leggere attentamente tutte le clausole: cosa copre l'assicurazione che andrete a firmare per evitare spiacevoli sorprese in futuro.

Stipulare o meno una polizza sulla vita del vostro gatto è una decisione che non comporta una forte spesa. Anche se è bene sapere che il premio da pagare dipende molto dal valore economico del gatto.

Siti Web sull' Assicurazione del gatto:

www.assicurazione.eu in nessun caso deve essere letto come sollecito al pubblico risparmio.